CONSUMEXPO SI CONFERMA UNA DELLE FIERE DI RIFERIMENTO IN RUSSIA PER IL CALZATURIERO ITALIANO

48 IMPRESE ITALIANE HANNO PRESENTATO LE LORO COLLEZIONI A BUYER PROVENIENTI DA TUTTI I PAESI DELL'AREA CSI

Si è conclusa la 25ª edizione di Consumexpo, la Mostra Internazionale dei beni di consumo di Mosca, tenutasi dal 21 al 24 gennaio all’interno dei padiglioni 2, 8 e Forum dell’Expocentr, il più importante centro fieristico della capitale russa che, come ogni anno, ospita imprese e operatori del settore provenienti da tutti i Paesi dell'area CSI.

Il comparto maggiormente rappresentato all’interno della rassegna è proprio quello calzaturiero, affiancato da pellettieri e accessoristi. Anche questa volta, ANCI - Associazione Nazionale Calzaturifici Italiani – ha accompagnato una collettiva di 48 imprese italiane che hanno esposto le proprie collezioni all’interno del padiglione dedicato al comparto calzature e pelletteria, un'area espositiva di circa 1.000 metri quadrati netti.

I risultati a consuntivo della manifestazione dimostrano che Consumexpo rappresenta un appuntamento di particolare interesse per le aziende calzaturiere del nostro paese, in occasione del quale sono state presentate le collezioni primavera/estate 2013, ma anche le anticipazioni di quelle che saranno le novità della prossima collezione autunno/inverno 2013-2014. La rassegna si conferma, così, una fiera di riferimento, che ha ormai assunto il ruolo di monitoraggio del mercato per chi ha significativi interessi commerciali nell’area. ANCI analizzerà con attenzione i risultati anche attraverso incontri con le imprese per rendere la formula sempre adatta alle mutevoli situazioni di mercato in Russia.

Nel periodo gennaio - settembre 2012, le esportazioni italiane in Russia hanno raggiunto la quota di oltre 6,1 milioni di paia, segnando un incremento del 9,7% rispetto allo stesso periodo del 2011. Dato ancor più significativo è quello relativo al valore generato dalle esportazioni, pari a 487 milioni di euro, che rappresentano un aumento del 14,9% rispetto ai primi nove mesi del 2011.
La Russia costituisce, così, il quinto mercato in valore (rappresentando una quota dell’8,1% sul totale delle esportazioni italiane) e ottavo mercato in volume nella graduatoria dei Paesi di destinazione delle vendite estere di scarpe italiane. Stesso andamento positivo anche per il prezzo medio dei prodotti esportati, pari a 79,8 euro al paio (+4,7% rispetto allo stesso periodo del 2011).

Inoltre, nel mercato russo, le calzature made-in-Italy hanno raggiunto e superato in valore i livelli pre-crisi del 2008. Ciò che differenzia la Russia rispetto ad altri mercati è che tale recupero è sostanzialmente avvenuto anche per il dato relativo ai volumi, mancando all’appello soltanto 175.000 paia su un totale di oltre 6,1 milioni.

Altro elemento di differenziazione è il fatto che nel terzo trimestre del 2012, le esportazioni verso la Russia non hanno invertito il trend di crescita o rallentato la sua intensità, ma anzi ne hanno accelerato l’incremento. Da luglio a settembre 2012, infatti, la crescita delle esportazioni è stata del 18,6% in volume e del 14,7% in valore.


I prossimi appuntamenti di ANCI nel mondo per la promozione del made-in-Italy

ASIA
9-11 aprile 2013 - theMICAMshanghai
Shanghai Exhibition Center - Shanghai – Cina

EUROPA
24-26 marzo 2013 - Moda Made In Italy
MOC - Monaco - Germania

FEDERAZIONE RUSSA E AREA C.S.I.
18-21 marzo 2013 - Obuv’ Mir Koži
Expocentr – Mosca – Russia
3-5 aprile 2013 - Shoes From Italy
Dom Priemov – Almaty – Kazakistan
18-19 aprile 2013 – Shoes From Italy
Hyatt Regency Hotel – Kiev – Ucraina
22-23 aprile 2013 – Workshop della calzatura italiana in Siberia
Ekaterinburg – Russia

USA
19-21 febbraio 2013 - Fn Platform
Las Vegas Convention Center – Nevada